casa fiordaliso|casaloro

Casa Famiglia – Casa Fiordaliso

Casa Famiglia – inaugurata nel 2004 – in convenzione con ROMA CAPITALE, ospita 3 uomini e 2 donne con sindrome di Down. L’appartamento è messo a disposizione dai  genitori di una ragazza con sindrome…
Giordana è la più giovane del gruppo e, dopo una prolungata esperienza lavorativa presso la mensa di un istituto bancario, è attualmente impegnata in attività varie. È molto loquace e non perde occasione per esprimere commenti, critiche ed affettuosità al resto del gruppo. Il suo problema è la linea, ma nell’ultimo anno è riuscita faticosamente a mantenere una dieta che le ha permesso di rimanere veramente “in forma”.

Fabrizia è l’altra “eterna ragazza” del gruppo. Ma anche se afferma continuamente che per lei va “sempre bene, tutto bene”, ultimamente ha iniziato a “mettere sull’attenti” i suoi compagni. Appassionata di faccende domestiche a tal punto, che il vero problema è trattenerla dal volerle fare sempre e solo lei. Viceversa non ama molto uscire da casa o impegnarsi in attività esterne, fatta eccezione per il ballo che è una vera passione. Anche per lei la linea è un problema, ma stare a dieta la fa andare “fuori dai gangheri”. Meglio mangiare!

Enrico è un bel ragazzo con occhi azzurri e penetranti. Frequenta il circolo canottieri della Tevere Remo ed è appassionato di riviste di automobili. Peccato che impegni la maggior parte del suo tempo a programmare cosa inventarsi per evitare le richieste che gli altri gli faranno e le incombenze che la vita quotidiana gli impone. Raramente si appassiona a qualcosa ma quando succede ritroviamo finalmente l’ Enrico vivace e brillante che sonnecchia quasi sempre dentro di lui.

Roberto è una persona affettuosa e disponibile che sta sopportando con grande pazienza e determinazioni tutti i disagi che la sua salute un po’ cagionevole gli ha riservato in questi ultimi anni. Nonostante questo, continua a partecipare alla gestione quotidiana della casa ed alle attività esterne che lo vedono impegnato quotidianamente. E’ molto legato alla madre ed al fratello che continuano ad essere il suo punto di riferimento previlegiato.

Fabrizio è un vero senior nel senso di vero signore  della casa. Ha sempre ben presenti tutte le dinamiche, le relazioni e gli umori che riguardano i suoi amici ed anche gli operatori. Forse il piccolo deficit di udito subentrato con gli anni, ha amplificato ulteriormente le sue sensibilità. Il tempo è passato anche per lui che ha sperimentato dapprima alcune esperienze lavorative e poi, per anni, gratificanti attività laboratoriali presso l’ANFFaSS.  Ora preferisce dedicarsi alla sua amata pittura e al bricolage. Va d’accordo con tutti, ma la sua mamma e la sua famiglia restano per lui insostituibili.

 

 

Comments are closed.